Fiaba

Il cavallo leggendario

 

 

Clelia

By Clelia e Giada L.

C’era una volta nella prateria di Goodland un bellissimo cavallo di nome Mistery che era venuto ad abitare nella fattoria Beverly. Era un giovane cavallo che aveva la criniera nera, il manto beige e occhi neri come la pece e si chiamava Freccia Mistery proprio perché faceva parte della fattoria Beverly. Mistery e Freccia che si chiamava così perche quando correva era come una saetta ma col passare del tempo il giovane cavallo ben presto divento uno stallone, ma un bel giorno arrivò in fattoria una puledra di nome Lexy. Lexy era bellissima, aveva una criniera bionda mossa e lunga, il manto bianco e occhi blu e ci volle ben poco perché fra i due nascesse l’ amore dopo un pò di tempo Lexy rimase in cinta e diede alla luce due cavallini una femmina e un maschio: la femmina si chiamava Gliellizza e il maschio Grey ma nella fattoria non cerano solo cavalli , ma tanti altri animali tra cui le mucch e i maiali con cui i cavallini si divertivano molto . Grey e Gliellizza erano molto giocherelloni infatti una volta si nascosero per fare uno scherzo e Lexy e Freccia, li cercarono disperatamente alla fine li trovarono e li riempirono di coccole, ma accadde un giorno che in uno dei loro momenti di fuga dalla fattoria vennero visti da un pastore il quale pensò che fossero allo stato brado e li catturò per portarli con sè in una fattoria oltre il bosco. Loro erano infelici e disorientati cosi infelici che non bevevano, né mangiavano il pastore si preoccupò molto e decise di chiamare un veterinario. Dopo un’accurata visita, il veterinario che era un uomo molto profondo – disse :”mmm il problema è molto serio potrebbero aver bisogno di uno specialista ma le consiglio mio caro signor pastore di lasciarli andare…hanno bisogno di una grande medicina: l’affetto dei loro genitori .

Il veterinario se ne andò e il pastore rifletté a lungo e non sapendo bene cosa fare prese il box per cavalli lo attaccò alla sua macchina e li trainò nel bosco, poi lasciò i cavalli liberi di andare . I due cavallini trovarono la strada di ritorno grazie alla loro straordinaria capacità di intuito e memoria si erano nascosti tante volte per fgioco in quei sentieri. Mistery e Freccia che non avevano smesso un attimo di cercarli si erano fermati per uno dei sentieri a bere e fu proprio in quel momento cheincontrarono i loro figli. Li coccolarono e li ricondussero a casa,e con la promessa che non si sarebbero più allontanati troppo vissero per sempre felici e contenti e fattorizzati.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...